So che non posso salvare il mondo, ma per le creature senza voce che incontro sulla mia strada, mi piace pensare di avere fatto tutto quello che era nelle mie possibilità per cambiare il corso della loro vita.

Grazia Simonali


Ognuno di noi al momento in cui nasce inizia un percorso.....

Il mio è iniziato a dicembre del 1951.

Il primo gattino l‘ho raccolto quando, a 3 anni, mia mamma mi portava all‘asilo, sotto la neve. Ho visto quella creatura, mia mamma me lo raccontava sempre, l‘ho messa sotto il cappottino e quel giorno non sono andata all‘asilo, urlavo per tornare a casa con il mio gattino!

Il mio percorso è continuato, avevo 5 anni, mio padre andava a caccia e quando tornava a casa io lo picchiavo con i miei pugnetti di bambina e lo chiamavo assassino... E mio padre ha smesso di cacciare! Sono andata avanti nel mio percorso di vita e le uniche immagini chiare nella mia mente sono quelle delle tante creature senza voce che ho incontrato e che hanno fatto parte integrante della mia vita, alcune per poco, alcune per molto. Tutte hanno lasciato un segno indelebile d‘amore!

E come ho continuato nel mio sentiero di cui tantissime persone hanno fatto parte, alcune per poco, alcune per molto, alcune per tempi più lunghi.

I pelosi che sono saliti a bordo della mia nave sono stati sempre di più: troppa crudeltà, troppa superficialità, troppa incoscienza e mancanza di responsabilità e consapevolezza nell‘adottare o nel fare adottare...penso sempre che chi capita nel mio nido sarà tutelato al meglio.... il mio percorso è mirato a questo, sempre.

Gli errori che ho fatto e le tante cose che ho imparato mi hanno insegnato a fare buone adozioni.... ed i miei adottanti ne sono la prova!
I miei adottanti sono i migliori! E mentre il mio percorso va verso la parte finale della mia vita, so che non potrò più prenderne a bordo molti di pelosi. La mia speranza è forse in un mondo migliore per tutte le creature senza voce, a 2 e 4 zampe!

Quello che so per certo è che, come mi avvicinerò al Ponte dell‘Arcobaleno, ad aspettarmi ci saranno alcuni dei miei familiari, mia nonna davanti a tutti, e dietro, scodinzolanti, qualche migliaio di animali che, come narra la leggenda, smetteranno di giocare tra di loro per venirmi incontro.

E quando sarò finalmente di nuovo con tutti loro saprò che davvero la mia vita non è stata vissuta invano!

Perchè le creature senza voce sono per sempre!


E non dimenticatevi di venirci a trovare anche sulla nostra pagina Facebook!!!